Credo che tutti noi abbiamo un sogno; il desiderio di vedere realizzato una fantasia, un progetto…qualcosa che solo a raccontarlo ti sembra impossibile.

Skate The Museum, è stato proprio tutto questo!

Un progetto la cui preparazione è durata mesi e ha visto collaborare diverse realtà, in una sinergia quasi magica, come se tutti noi volessimo creare qualcosa di mai visto prima! E ci siamo riusciti!

Era appena iniziato l’anno quando Palazzo Grassi, uno dei principali musei veneziani ed europei, dopo l’esperienza “Teen Print Party”ci contatta per proporci una nuova collaborazione. La proposta ha qualcosa di incredibile, io e Jurij erano anni che ci pensavamo: portare lo Skateboarding all’interno della loro sede, elevandolo a un nuovo livello da performance sportiva a nuova espressione artistica!

La situazione era ideale, ad Aprile avrebbe aperto la mostra Cows by the Water di Albert Oehlen, artista tedesco cresciuto nella scena underground skate tedesca, famoso anche per la sua collaborazione con il Brand  belga THE SKATEROOM per la realizzazione di una serie di tavole da skate, in edizione limitate, ispirate alle opere del pittore.

La scelta del format è stato subito chiaro: adattare il concept degli Street Lab portando una due giorni di Workshop di avvicinamento allo Skate, Demo con Rider di livello e anche un aperitivo con Djset, per non farci mancare nulla.

Sono stati mesi intensi di preparazione, pieni di problematiche organizzative e logistiche, cosa normale quando metti in piedi un progetto che nessuno ha mai realizzato prima!

Finalmente arriva il fatidico giorno del 21 Giugno, il Mini Pipe commissionato per l’occasione a Paolo Nelzi arriva a Venezia, il design è incredibile, in tanti anni non ho mai visto una struttura così bella. La carichiamo in barcone e inizia l’allestimento! Credetemi il museo vuoto con all’interno questa fantastica struttura mi ha messo la pelle d’oca, quello che molti possono considerare un contrasto emanava un armonia pazzesca!

Il giorno seguente apre ufficialmente SKATE THE MUSEUM!

Iniziamo alle ore 15:00 con i Workshop di avvicinamento allo Skate, più di 50 iscritti di età variabile dai 8 ai 40 anni! Il clima è incredibile sembra di aver portato uno skatepark dentro a uno dei più magici palazzi di Venezia. Tutto si svolge sotto la guida dei Coach della Academy di Skate della ASD GoFast di Riva del Garda. La serata continua fino alle 22:00 con la demo animata dai Rider: Alessio Zanfei, Federico Chiodi, Filippo Coin, Andrea Righi, Fabio Bottelli, Rocco Marchesan e il local veneziano Moreno Hebling. La colonna sonora è a cura dj Sevial from Chef Family.

Sabato 23 è il vero momento clou, è l’Art Night quindi tutti i musei veneziani sono aperti gratuitamente al pubblico per tutta la notte e noi siamo l’evento che tutti stanno aspettando! Alle ore 19 c’è già la coda fuori dal museo, che aspetta di entrare, alle 20 apriamo le porte e ha inizio la Magia. Un via vai continuo di persone accorse non solo per  visitare la mostra ma per essere spettatori di una incredibile Demo.

Gli skaters danno vita ad uno spettacolo continuo di 4 ore non stop dove si sfidano a colpi di trick senza risparmiarsi un minuto! Il pubblico, dalle terrazze dei tre piani del museo è completamente rapito applaude, urla, incita i rider a osare sempre di più! Per l’occasione si aggiungono, ai Rider della sera prima, Jacopo Toniolo e Matteo Sonda!

Alle 24:00 distrutti ma soddisfatti, come mai prima, scatta lo Stop Skating!!!

A conti fatti abbiamo avuto un pubblico di quasi 4000 spettatori!

Skate the Museum è stato, fino ad oggi, l’esperienza più incredibile che ha visto coinvolto tutto lo Staff VFL e sono sicuro che non sia un traguardo ma la prima tappa di un percorso in crescendo che ci sta portando a mostrare al mondo quale sia la filosofia del nostro progetto!

Tutt’ora se chiudo gli occhi e sento il suono di uno skate che grinda, rimbombare dentro Palazzo Grassi mi vengono i brividi e vengo attraversato da una felicità che raramente riesco a provare!

Marco