Quando sei uno Skater lo sei per sempre, non c’è bisogno di skateare tutti i giorni o fare l’ultimo trick di moda, è un modo di pensare e un modo di vivere e questo è quello che ho io personalmente nella mia vita.

Come quando stai imparando un trick e lo provi più volte finché non lo chiudi.

È esattamente quello che mi succede quando faccio qualcosa, ci provo finché non mi riesce e quando mi riesce cerco di provare a fare qualcosa di meglio.. esattamente come quando sto sullo skate, se fallisco mi rialzo e cerco di ricominciare proprio come quando cado e mi faccio male.

E’ da tutta la vita che provo a far diventare i miei sogni reali, ogni tanto mi riesce e ogni tanto no. Adesso mi sto concentrando molto nel viaggiare, cerco di trovare uno spazio tra coloro che viaggiano e raccontano i loro viaggi.

Con degli amici siamo stati in India l’estate scorsa, abbiamo fatto una gara ignorantissima con un Tuc Tuc per 3000 km da sud a nord del paese ed è stato molto bello e come tutte le cose molto belle, come lo skateboard, poi non ne puoi più fare a meno.

Quindi mi piacerebbe concentrare tutto nei viaggi e nel produrre materiale di ogni genere, video, format o fotografie.

Mi sto organizzando,  ci sono un sacco di cose da imparare ma non ho paura. Viaggiare é un po’ il sunto di tutto , riempirsi di esperienze e conoscere gente nuova, posti nuovi, darsi una botta di novità nella propria vita, questo secondo me è quello che ti tiene bello sveglio è proprio come quando impari qualche trick nuovo e ti senti invincibile.

Questo è un po’ il leitmotiv della mia vita. È per quello che amo lo skate perché ti apre la visione del mondo e soprattutto ti dà un’impronta nel come impostare la tua vita che è veramente forte.

Provo cado sbaglio e mi rialzo, provo cado sbaglio e mi rialzo,

provo cado sbaglio e mi rialzo fino a che impari. Ma quando hai imparato passi subito un trick più difficile e così senza mai più fermarti .

Che bello. Queste cose le conosce benissimo ogni skater e chi non le conosce probabilmente non è così fortunato ad avere avuto quel tipo di approccio alle cose.

Comunque in questi giorni dagli amici di Bastard sono venuti un po’ di personaggi molto pesanti a fare un giro e devo dire che anche loro quella cosa ce l’hanno. Erano Steve Caballero Christian hosoi Tony Alva e se la sono skateata proprio come dei bambini poi, quando di fianco a me Lucio Pergola il responsabile di Vans Italia, mi diceva: “cavolo Tony Alva ha 61 anni”, tra me e me ecco pensavo.. lui è un altro che sa di cosa sto parlando!! Clicca qui per vedere il video.

È molto bello avere un posto come la bastard Perché ti permette di conoscere un sacco di persone che hanno delle belle filosofie di vita.  Sono proprio una persona fortunata.

Gros.