Oggi sono felicissimo di presentarvi Francesco Mongillo, atleta della Squadra Nazionale Italianadi Bmx Freestyle.

L’ho conosciuto per la prima volta al 20” Trophy di Innsbruck e l’ho poi portato all’attenzione di VFL perchè mi sembrava un ottimo atleta da inserire in crew.

Mongi infatti è un ragazzo simpatico e socievole, giá a suo agio tra gli atleti internazionali ma sempre umile e pronto ad aiutare e spingere chi è all’inizio in questo sport. Siamo venuti dagli amici di Go Fast a Riva del Garda per fargli foto e riprese per questo debutto in VFL e come al solito sia il park che il buon Mongi non hanno tradito le aspettative.
Di se stesso dice orgogliosamente che la sua passione é iniziata dal leggendario videogame DAVE MIRRA BMX che ha stregato lui come molti altri rider di oggi, ma facciamoci raccontare qualcosa di piú con le sue parole:

Eccoci al momento della tua presentazione in VFL, vuoi cominciare a raccontarci se rappresenti qualche shop o crew al momento?

m: “Al momento giro per 100-one shop, il negozio dal quale ho comprato la mia prima Bmx e che mi ha supportato fin dall’inizio.
Da poco ho anche lanciato un brand/movimento chiamato ”GAS H24” insieme al mio caro amico Andrea Maranelli (atleta Trial bikes), con il quale faccio anche parte insieme ad altri ragazzi di ”Reckless Bikes Show”, uno show itinerante con varie discipline ciclistiche. Spesso e volentieri giro anche a Trento insieme ai ragazzi della Fat.One Crew di cui faccio parte”.

Qualche azienda supporta i tuoi allenamenti fisici, una volta sceso dalla bicicletta?

m: “Per i miei allenamenti al di fuori della BMX sono supportato dalla palestra Piscina Benessere Rovereto”.

Tecnicamente dove ti alleni?

m: “Giro quasi tutti i giorni nella miniramp di Riva del Garda, location e rampe stupende!
Da Rovereto sono anche relativamente comodo per Innsbruck che ha un park di tutto rispetto, dove poter riprovare i trick su rampe di dimensioni intermedie tra le più piccole italiane e quelle sovradimensionate dei contest internazionali, quando è possibile poi facciamo delle session a Ceva a casa di Alessandro Barbero”.

Domanda classica, trick preferito?

m: “Penso che per ora il mio trick preferito sia Seatgrab Indian”.

Della neonata nazionale di Bmx Freestyle invece cosa ci dici?

m: “Essere stati chiamati per partecipare insieme alla Nazionale di BMX Freestyle alle prove di Coppa del Mondo è un sogno che diventa realtà. Potersi finalmente confrontare con riders di fama mondiale e propri idoli, e fare amicizie con persone di ogni nazionalità, per poi rivedersi in giro per il mondo penso che sia stupendo!
Questa squadra è composta da me, Alessandro Barbero, Christian Falvo, Emanule Bettassa e Vittorio Galli. Lo scopo ed il sogno è quello di riuscire a partecipare alle Olimpiadi di Tokyo nel 2020, raccogliendo più punti possibili in queste tappe.
Il mio obiettivo è quello di progredire come rider ogni giorno che passo sulla mia BMX, per arrivare ad ottenere risultati sempre migliori, e chi sa, magari un posto alle Olimpiadi”.
Seguiteci su Instagram: @boardsphoto & @fra_mong
Tommy.