Ciao a tutti, sono Cesare, ho 17 anni e sono entrato da poco nella Squadra B della Nazionale  Italana Snowboard Freestyle.

Faccio Snowboard da quando frequentavo le scuole elementari e da qualche anno  ho iniziato a praticarlo in modo agonistico. Ricordo ll primo incontro con la VFL Crew avvenuto alla tappa dei Rookies al Modena Skipass della scorsa edizione.

Da allora le cose sono cambiate di brutto!! Oggi faccio parte del Team BURTON Italia e l’impatto con questa realtà è stato fin da subito positivo grazie alle belle persone del gruppo! Altra grande novità del 2017 è stata la convocazione in Squadra Tricolore da parte del grande capo Marco Mazzonelli che organizza i ritiri per gli allenamenti assieme ai coach Alessandro Benussi e Filippo Kratter.

Durante la prima uscita in ghiacciaio con la Nazionale

ho avuto un infortunio: un bel trauma cranico per iniziare la stagione!! Non ricordo quasi nulla di quel giorno. Sono rimasto stordito per un po’, e pocho dopo, appena dimesso, il primo pensiero è stato quello di voler tornare a rimettere la “tavola ai piedi”.

Noi atleti freestyler amiamo ciò che facciamo e siamo consapevoli dei rischi a cui andiamo incontro, nonostante la crescita della tecnica e la difficoltà dei trick siano in progressiva crescita.

Dietro alla spettacolarità di questo meraviglioso sport

c’è una preparazione davvero importane, ci sono grandi professionisti che per anni ci seguono e ci aiutano a costruire la nostra formazione e non meno importante è il sostegno delle nostre famiglie, sia morale che economico, perchè a differenza di sport “più diffusi” nel nostro paese le discipline freestyle ancora necessitano della giuta attenzione da parte degli sponsor.

A proposito della spettacolarità che coinvolge questa disciplina vi invito tutti a partecipare al “BIG AIR in the city” che si terrà a Milano dal 10 al 19 Novembre.

Frequento uno Ski College in Val di Fassa

che mi aiuta a praticare lo sport e a partecipare e tutte le uscite per gli allenamenti e gare, pur mantenendo il programma scolastico.. non è per niente facile, ma è il giusto prezzo da pagare se si vuole ottenere entrambi i risultati.

Sono super felice della stagione invernale ormai prossima perché girerò moltissimo e sicuramente apprenderò dagli atleti stranieri un sacco di nuove evoluzioni. Non so come andranno le gare e quale sarà il mio punteggio, non mi importa, certo è che portare a casa buoni risultati è sempre d’aiuto!

That’s Freestyle!

Cesare Girotto