Raccontaci un po’ di più del tuo Team… chi siete, da dove venite?

La nostra sede è a Bruxelles, siamo una squadra di circa 10-15 persone provenienti da diversi paesi, tutti appassionati di arte e/o di skate, ma soprattutto dal significato della nostra missione che è di proporre un modo socialmente impegnato di utilizzare le nostre edizioni artistiche.

Parlaci un po’ della tua Azienda… cosa fate/producete?

Stiamo collaborando con importanti artisti e fondazioni di artisti per produrre edizioni artistiche su tavole da skate. Queste edizioni vanno appese al muro o utilizzate come normali Skateboard. Attraverso la vendita delle nostre tavole, sosteniamo finanziariamente diverse ONG che usano lo skateboarding per aiutare e far crescere i bambini vulnerabili in tutto il mondo.

Perché hai iniziato questo tipo di attività?

Ho deciso di lanciare questo progetto dopo aver incontrato Oliver Percovich – Il fondatore dell’ONG Skateistan. Vendendo una parte delle mie Tavole skate artistiche, ho supportato il suo progetto in Cambogia. Quando ho visto il risultato e capito il suo progetto in profondità, ho deciso di diventare un produttore di edizioni d’arte su skateboard e venderli per finanziare progetti sociali.

A chi vendete principalmente i vostri prodotti?

Vendiamo le nostre edizioni principalmente agli appassionati d’arte o ai fan del design. Le nostre edizioni sono anche vendute in tutti gli Shop dei principali musei di tutto il mondo. Riusciamo a vendere a persone che sono guidate dal desiderio di avere un impatto sul cambiamento sociale attraverso il loro acquisto.

 

Cosa distingue te e la tua attività  e i tuoi prodotti?

Il nostro è un progetto di imprenditoria sociale e ci riconosciamo nei diversi valori che descrivono le organizzazioni che supportiamo. Ogni volta che dobbiamo prendere una decisione, non prendiamo mai la via più facile ma in modo consapevole. Per noi persone e pianeta vengono prima del profitto.

Qual è il tuo obiettivo?

Il nostro obiettivo è essere considerati un progetto ispiratore nel mondo We-conomy. Vorremmo supportare un numero sempre maggiore di ONG che vogliano utilizzare gli skate come “gancio” per educare i bambini. Dato che lo skateboarding sta diventando uno sport Olimpionico, vogliamo aiutare queste organizzazioni a diffondere lo skate in tutto il mondo e avvicinare molti di questi ragazzi allo skateboard e offrirgli un’educazione adeguata.

Photo by Tim Moolman

Perché hai deciso di collaborare con Palazzo Grassi all’evento Skate The Museum?

Abbiamo avuto l’opportunità di collaborare con Palazzo Grassi quando abbiamo deciso l’inizio della nostra collaborazione con Albert Oehlen durante l’inaugurazione della mostra “Cows by the Water” di Oehlen. Per quanto riguarda ‘Skate the Museum’, è stato naturale per noi partecipare a questo evento! Ci piace l’idea di unire queste culture – arte e skate – e portare lo skate nel museo è stata una grande opportunità per unire ancora meglio queste culture.

Cosa ti aspetti dall’evento?

Grande divertimento e grandi incontri!

Perché dovremmo venire a trovarti all’evento?

Per divertirsi, visitare Venezia e condividere grandi idee … e perché no per “Skaitare” in un museo!