sdr

Quando  qualcuno ti dice che troverai persone fantastiche ovunque, dice la verità.

dav

Sono stato a Barcellona la prima settimana di settembre, insieme a due miei carissimi amici, Giacomo e Alessandro.

I giorni prima non ci credevamo, stavamo andando nella capitale mondiale della bmx. Siamo partiti da Venezia e ci siamo fatti un viaggio in autobus di 17 ore più due ore di ritardo per delle problematiche durante il tragitto.

Dopo una notte passata in bianco,

appena arrivati ci abbiamo messo 3 ore per trovare un appartamento. Finché non lo abbiamo trovato, nemmeno tempo di metter giù le valigie che eravamo già in centro a cercare spot.

Nemmeno a dirlo e, appena scesi dalla metro abbiamo trovato i primi riders, che senza dire nulla ci hanno accolto come fossimo loro fratelli, é stato strano, ma sin da subito i local ci hanno fatto entrare in una big family.

mde

Il tempo volava e le giornata ci sono passate sotto gli occhi come fossero acqua.

É difficile descrivere la sensazione di alzarsi la mattina con l’emozione di prendere la bici e partire, sapendo di essere a Barcellona, dove sai che hai tutta la città per te e per sbizzarrire la fantasia nel provare trick nuovi in spot dove che prima hai visto solo nei video dei pro.

A Barcellona personalmente mi si é aperta la mente. In una settimana vedendo tutti i giorni girare rider di livelli altissimi mi si é letteralmente aperto un mondo. Non li ringrazierò mai abbastanza per avermi aiutato così tanto per avermi indirizzato su quale fosse  il mio stile e ampliare in modo così radicale la mia mentalità verso spot che prima non vedevo e trick a cui non pensavo.

dav

Inutile dire che, una volta tornato a Venezia, non ho più visto gli stessi spot. Ho visto mille nuove opportunità, opportunità che non avrei mai visto senza questo viaggio.

Clicca qui per vedere il mio edit!